You are here
Home > News Salute > Influenza 2018, picco atteso questa settimana: come prevenirla

Influenza 2018, picco atteso questa settimana: come prevenirla

Influenza 2017-18

Il picco dell’epidemia influenzale, a detta degli esperti, dovrebbe essere raggiunto questa settimana. Si prevede che il virus metterà a letto almeno 5 milioni di italiani. Nel nostro paese si sono verificati già 6 decessi a causa del virus influenzale. Stando agli ultimi dati disponibili risulta che nell’ultima settimana sono 672mila gli italiani colpiti dal virus. Per quanto riguarda i dati invece relativi alla campagna vaccinale si assiste a un aumento del ricorso ai vaccini tra gli anziani di età superiore ai 65 anni, sebbene la percentuale rimane intorno al 50% dei vaccinati che è da considerarsi ancora bassa. La vaccinazione ci protegge dai virus circolanti quest’anno, ovvero il virus A-H1N1, A-H3N2 e B, che è indicato soprattuto per i soggetti più vulnerabili quali gli anziani, i bambini e i portatori di patologie croniche.

Influenza: come riconoscerla

Diventa quindi molto importante riuscire a riconoscere il virus dell’influenza sulla base di determinate manifestazioni. Ecco i sintomi che la caratterizzano: febbre a brusca insorgenza a 38 gradi, dolori muscolari e mal di gola o comunque in  ogni caso affezioni alle vie respiratorie. Pertanto nel caso di sintomi simili ma di minore intensità è molto probabile che abbiate contratto qualche sindrome parainfluenzale.

Influenza: come prevenirla

Con gli oppurtuni accorgimenti è possibile prevenire questo malanno stagionale. Vediamo come. Intanto è importante osservare basilari norme igieniche, ad esempio lavarsi spesso le mani dopo aver toccato gli oggetti o prima di manipolare gli alimenti, mettersi una mano davanti alla bocca o davanti al naso prima di tossire o starnutire, restare qualche giorno a casa una volta che si siano manifestati i sintomi per evitare di contagiare altre persone, non frequentare i luoghi sovraffollati ed evitare gli sbalzi termici che favoriscono il contagio. Anche una alimentazione che priviliegi la frutta e la verdura può rivelarsi utile ai fini della prevenzione dell’influenza grazie all’ottimo quantitativo di vitamina C contenuto in questi alimenti.

 

Lascia un commento

15 + diciotto =

Top