You are here
Home > Medicina > Disturbi del sonno: quali sono e a chi rivolgersi?

Disturbi del sonno: quali sono e a chi rivolgersi?

Sonno dormire riposo

I disturbi del sonno non vanno mai sottovalutati. Infatti essi si possono ripercuotere anche nella vita diurna, influenzando in maniera negativa il lavoro, i rapporti sociali, coinvolgendo tutta la sfera psicologica. È stato provato da numerosi studi scientifici che chi soffre di disturbi del sonno è più a rischio di sviluppare malattie metaboliche e patologie a carico del sistema cardiovascolare.

Quali sono i principali disturbi del sonno

I disturbi del sonno riscontrati in maniera più frequente dagli esperti sono i seguenti:

  • russamento;
  • sindrome delle apnee ostruttive nel sonno;
  • bruxismo;
  • sindrome delle gambe senza riposo;
  • sonnambulismo;
  • narcolessia.

Il russare spesso è sintomo di una patologia più grave, infatti il russamento è strettamente collegato alla sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Quest’ultima comporta delle forme di occlusione delle vie aeree superiori mentre si dorme. Il soggetto soffre di risvegli continui e sperimenta una riduzione della concentrazione di ossigeno nel sangue.

Il bruxismo è l’atto involontario di stringere i denti e di digrignarli durante il sonno. Tutto ciò porta ad una progressiva usura dei denti, che può anche danneggiare i tessuti delle gengive. La sindrome delle gambe senza riposo porta il soggetto a muoversi continuamente e a soffrire di formicolii insopportabili alle gambe, una sensazione di fastidio che non permette di restare a letto o di addormentarsi.

Il sonnambulismo ricorre più facilmente nell’infanzia e nell’adolescenza. Il soggetto che soffre di questo disturbo del sonno compie movimenti complessi mentre si trova in uno stato di dissociazione fra il sonno e la veglia. La narcolessia è una vera e propria malattia neurologica, che è costituita da un’eccessiva sonnolenza diurna e spesso anche dalla cataplessia, un’improvvisa perdita del tono muscolare che segue a forti emozioni.

A chi rivolgersi

La medicina del sonno è un settore specifico della medicina che si occupa di studiare e trattare proprio tutti i disturbi che riguardano il riposo notturno. Di solito si tratta di un approccio multidisciplinare e si basa sull’intervento di molte professionalità. Possono intervenire il cardiologo, il neurologo o altri specialisti, come per esempio lo pneumologo. L’obiettivo è sempre quello di effettuare una corretta diagnosi, anche per individuare la causa del disturbo e le cure più adatte.

 

Lascia un commento

19 − 18 =

Top