You are here
Home > Medicina > 5 consigli per mantenere i reni in salute

5 consigli per mantenere i reni in salute

Reni salute

I reni sono degli organi fondamentali per la nostra salute. Difatti sono definiti anche organi emuntori, in quanto assicurano la costante depurazione del sangue e l’eliminazione di tutte le scorie e le tossine dal nostro corpo attraverso la diuresi. Situazioni patologiche gravi possono portare all’insufficienza renale. In questi casi la funzione dei reni viene sopperita tramite dialisi.

Solo nel nostro paese vi sono 5 milioni di italiani affetti da patologie renali, di cui 50mila sopravvivono proprio tramite la dialisi.

Reni: l’alimentazione da seguire per mantenerli in salute

In questo articolo vi diamo alcuni suggerimenti per mantenere questi organi così preziosi in perfetta salute. In particolare per preservarne l’efficienza è molto importante seguire un regime alimentare sano ed equilibrato. 1) Bere acqua. Questo liquido incolore e insapore è fondamentale in quanto aiuta a liberare dai reni dai residui tossici che vi si depositano. Difatti i reni che depurano l’organismo tramite l’urina hanno bisogno per l’appunto di acqua. Non bisogna però esagerare neanche nel verso opposto: per cui mediamente circa due litri di acqua al giorno saranno più che sufficienti. Va limitato, se non evitato del tutto, il consumo di fumo e alcol, che non apportano alcun beneficio all’organismo andando a danneggiare non soltanto i reni, ma anche altri organi. Tra gli alimenti è consigliato anche il consumo dell’anguria, in quanto si tratta di un frutto diuretico che viene indicato proprio per prevenire problemi ai reni. 2) Controllare i livelli di colesterolo. Coloro che ne soffrono presentano infatti una maggiore probabilità di ammalarsi di patologie che interessano i reni. Diminuire i livelli di colesterolo aiuta a prevenire anche l’ipertensione, un disturbo piuttosto frequente tra quanti soffrono di problemi ai reni. 3) Il sale è una spezia che viene usata per il condimento di molti cibi. Purtroppo spesso se ne abusa, in molti infatti ne consumano quotidianamente più del doppio rispetto alla dose consigliata. Non basta solo ridurre il consumo di sale perché si trova spesso già presente anche negli alimenti, per cui è necessario anche diminuire il consumo di questi ultimi. Inoltre è consigliabile anche sostituire il sale con altre spezie, quali il peperoncino e l’origano. 4) Evitare l’uso abituale di farmaci non prescritti dai medici. Utilizzare integratori vitaminici o anche estratti erboristici ma anche farmaci di uso molto comune, quali gli analgesici, possono comportare dei danni al rene se vengono assunti troppo frequentemente. In caso quindi di mal di testa, o dolori articolari o ossei parlatene prima col vostro medico. 5) Latticini e alimenti proteici: non esagerare. Se si abusa di questi alimenti si aumenta il rischio di sviluppare calcoli renali. Due bicchieri di latte o 40 grammi di formaggio al giorno possono considerarsi sufficienti. Inoltre sarebbe preferibile sostituire le proteine di origine animale con  quelle vegetali. Se l’articolo vi è piaciuto potete lasciare mi piace alla nostra pagina facebook

 

Lascia un commento

5 × 5 =

Top