You are here
Home > Salute > Sesso e Salute: Vita sessuale e stato psicofisico

Sesso e Salute: Vita sessuale e stato psicofisico

loading...

Quanto influisce la vita sessuale sul nostro stato psicofisico? Sicuramente molto più di quanto immaginiamo e siamo portati a pensare durante la vita di tutti i giorni, vita dai ritmi sempre più frenetici che del sesso tiene conto ma nel mondo più sbagliato. Il momento del più intimo approccio tra uomo e donna è spesso privato del pathos che caratterizza le grandi passioni. Chi alle proprie passioni dedica più tempo ed energie, in un secondo tempo recupera tali energie decuplicate al solo pensiero di ciò che ha vissuto e che di nuovo lo aspetta. Ma oggi, di quel “secondo tempo” non interessa più a molti, eppure è proprio grazie ad una vita interiore di qualità che si rimane sani e belli. Anche dal punto di vista medico, la scienza si limita a poche e fondate affermazioni che spronano le persone a vivere il sesso in modo sano, utilizzando precauzioni necessarie a proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili e ad evitare una eccessiva promiscuità. Precauzione e moderazione non significa astinenza che la classe medica guarda con sospetto, sostenendo che nell’uomo l’eiaculazione decongestiona la prostata ed anche nella donna, mettere in moto e condurre all’orgasmo la macchina biologica dedicata al sesso contribuisce a mantenere il necessario equilibrio psicofisico.

Una vita sessuale iperattiva è salutare quanto una moderata sessualità?

Allo stesso modo in cui consigliano di sorseggiare, a pasto, un solo bicchiere di vino, i medici caldeggiano una sessualità vissuta con maturità e moderazione, non abusata, in special modo quando a porre loro un tale quesito sono pazienti con qualche patologia, ad esempio cardiopatici. C’è da considerare tuttavia, che i dottori fanno riferimento alla maggior parte delle persone, ed essendo laureati in medicina il loro giudizio è sempre, nello stesso tempo, valorizzato e viziato da una linea di pensiero focalizzata sull’insorgere di scompensi e malattie: Valorizzato se indirizzato a chi in linea generale può soffrire di tali scompensi, viziato se rivolto a chi invece da una vita sessuale piuttosto intensa riesce a trarre il massimo beneficio. Come dicevamo, questa seconda categoria di persone non è la maggioranza, ma neppure una minoranza così piccola da poter essere ignorata. E’ vero che sotto molti aspetti gli esseri umani si assomigliano un po’ tutti, ma sotto altrettanti aspetti è vero il contrario. La vita moderna seppure convulsa e frenetica ci offre infinite possibilità di svago ed occasioni di incontro. Internet ad esempio, attraverso siti di dating anche esclusivamente dedicati agli incontri di sesso mette a portata di mano davvero molte intriganti distrazioni. Oggi più che mai è quindi possibile essere padroni della nostra sessualità, ma sta proprio a noi comprendere di quali e quante energie disponiamo, ed a tale proposito è d’obbligo fare una distinzione tra impulso sessuale ed energia realmente disponibile. Non sempre provare un impulso sessuale equivale al disporre delle energie necessarie per soddisfarlo, è necessario comprendere che gli impulsi hanno a che fare con la mente, le sue fantasie erotiche e la nostra emotività, sono pertanto totalmente slegati dalla reale ed effettiva prestanza fisica, semplicemente non la prendono in considerazione. Questo “bug” di trasferimento dei dati tra ciò che desideriamo e quanto in realtà siamo in grado di sopportare può essere riparato dalla nostra mente valutativa, alla quale tra impulso ed oggetto del desiderio dobbiamo concedere almeno qualche secondo per ragionare in santa pace.

Quali sono i reali effetti dell’astinenza sessuale protratta per lunghi periodi?

In special modo la classe medica occidentale non vede di buon occhio l’astinenza da sesso, e come dicevamo in precedenza, consiglia utilizzo e decongestionamento della macchina biologica sia maschile, sia femminile, costantemente sollecitata dalle nostre ricorrenti tempeste ormonali. Di tutt’altro parere invece sono religioni e filosofie orientali, ma non soltanto, anche i sacerdoti cattolici pur non facendone propaganda ai fedeli praticano la più totale castità, ed inoltre, esistono branche della medicina orientale (ma non solo) che facendo riferimento ad energie più sottili di quelle comunemente considerate dalla medicina moderna, consigliano periodi più o meno lunghi di castità per “ricaricarsi”. Sembra che nessun altro tema sia in grado di convogliare opinioni tanto diverse eppure degne di nota, tutte fondate e proferite da persone ed istituzioni autorevoli. Hanno tutti ragione pur avendo opinioni discordanti perché parlano di cose diverse, fanno riferimento a casi differenti ai quali si sforzano di dare la soluzione adeguata. Ne consegue che ha poco senso assimilare l’astinenza sessuale come una pratica o condizione fine a sé stessa, perché può ad esempio, rappresentare una costrizione per chi non dispone di un partner e non annovera la masturbazione tra i suoi hobby preferiti, oppure al contrario, costituire una scelta di vita o spirituale per chi ha deciso di indirizzare a sfere più alte l’energia sessuale normalmente scaricata durante i rapporti sessuali. Mai come in questo caso quindi, prima di sposare un parere solo perché proviene da una fonte autorevole, è necessario indagare noi stessi per comprendere quale indirizzo vogliamo dare a questa energia: Recuperarne un po’ per stare meglio fisicamente? Goderne in rapporti sessuali ed utilizzarla per fare figli? Preservarla e dedicarla a Dio? Oppure ancora, farne un po’ questo ed un po’ quello a seconda dei momenti della nostra vita? Tutto è lecito ed è questione di volontà, l’unico comportamento realmente deleterio è andare contro di essa, l’uomo deperisce e poi si ammala quando Inizia a fare le cose contro la sua stessa volontà. L’energia sessuale è una risorsa molto potente, il quinto elemento grazie al quale ogni cosa esiste per come la conosciamo. Noi stessi siamo venuti al mondo grazie ad un atto sessuale, ed ogni volta che troviamo in noi la forza necessaria per affrontare una nuova sfida e conseguire un qualsiasi tipo di obiettivo, lo dobbiamo a questa energia che è l’essenza stessa della nostra volontà, e trova la sua strada donandoci vigore fisico e lucidità mentale soltanto quando fluisce in armonico accordo con i nostri reali desideri, qualsiasi essi siano.

 

Lascia un commento

cinque × 3 =

Top