You are here
Home > Benessere > Massaggio Shiatsu: tecniche

Massaggio Shiatsu: tecniche

Massaggio mal di testa

Il massaggio Shiatsu è una tecnica di rilassamento giapponese che permette, a chi riceve il massaggio, di rilassarsi e di ricevere una serie di benefici e rimedi ad alcuni fastidi e problemi. Il massaggio Shiatsu è basato sul principio della consapevolezza corporea. Secondo la concezione che sta alla base di queste tecniche, come hanno dimostrato anche le moderne tecniche scientifiche, la mente e il corpo rappresentano un’unità inscindibile. L’obiettivo principale delle tecniche di massaggio è quello di favorire l’armonia dell’organismo fisico e della psiche, per ottenere un funzionamento ottimale di entrambi gli elementi. Ma andiamo nei dettagli e vediamo quali sono le tecniche specifiche, sulle quali il massaggio Shiatsu si basa.

Peculiarità del massaggio Shiatsu

A differenza di altri tipi di massaggi, il massaggiato rimane vestito con indumenti intimi e non vengono utilizzati oli. Il massaggio dura dai 40 minuti ad un’ora.

La pratica inizia con il massaggiatore che mette la mano sul centro di energia vitale del paziente (l’hara, che si trova sotto l’ombelico) e parla con lui per capire i suoi problemi. Poi individua le zone di maggiore tensione grazie alla sua mano e su quelle eserciterà maggiore pressione.

Principali stili e tecniche del massaggio Shiatsu

  • Namikoshi o “stile di pollici sovrapposti”: il massaggiatore utilizza la pressione dei pollici sovrapposti più volte sullo stesso punto del corpo, per poi passare alla zona successiva. Solo raramente usa i pollici singolarmente. La pressione viene fatta sugli Tsubo, cioè i punti vitali in cui è più semplice entrare in contatto con l’energia del paziente;
  • Masunaga o “stile della mano madre e della mano figlia”: consiste nell’esercitare la pressione sui meridiani energetici (i canali in cui scorre l’energia, cioè il Ki) con nocche, gomiti e ginocchia. In particolare, la zona energeticamente scarsa (Kyo) e quella sovraccarica di Ki (Jitsu) devono essere riequilibrate;
  • Meiso: il massaggiatore cerca di entrare in sintonia con il paziente e di comprendere la sua dimensione energetica. Secondo questa tecnica, l’energia non circola seguendo solo i meridiani ma in tutte le direzioni, compresa quella orizzontale, sia in superficie che in profondità.
 

Lascia un commento

uno + 8 =

Top