You are here
Home > News Salute > DNA modificato: in Cina creati i primi esseri umani immuni all’Aids

DNA modificato: in Cina creati i primi esseri umani immuni all’Aids

Dna terpia genica sperimentale

Arrivare al DNA modificato in base al quale creare veri e propri esseri umani. È questo l’obiettivo che sostiene di aver raggiunto uno scienziato cinese, che si riferisce a due gemelline nate il mese scorso. L’apposito DNA modificato avrebbe reso queste due bambine immuni da eventuali infezioni del virus che provoca l’Aids.

Le accuse di sperimentazione umana

Non tutti gli scienziati nel mondo sono favorevoli all’apporto di queste modificazioni del DNA. Ecco perché la “scoperta” cinese sarebbe stata additata come sperimentazione umana. La ricerca condotta da He Jiankui di Shenzhen avrebbe messo mano agli embrioni di 7 coppie che si sarebbero sottoposte a trattamenti di fertilità.

Alcuni esperti ritengono che i cambiamenti del DNA sono molto pericolosi, perché potrebbero innescare delle vere e proprie reazioni in grado di danneggiare altri geni. Invece il ricercatore cinese afferma di essere riuscito ad utilizzare delle nuove tecniche per riscrivere il DNA e aver potenziato le difese immunitarie delle due gemelle. La comunità scientifica si sta muovendo per fare luce su questo caso.

Le implicazioni etiche

Il DNA modificato, se veramente ha subito dei cambiamenti così radicali, implica anche delle considerazioni etiche che spesso la ricerca scientifica stessa ha messo in evidenza. Il problema adesso è capire se veramente si tratta di una possibilità utile per garantire la salute individuale.

Da quanto è stato dichiarato, i risultati della ricerca cinese non sarebbero stati pubblicati su riviste specializzate e i genitori delle due gemelline avrebbero deciso di non rilasciare alcuna intervista, in modo da non essere identificati.

 

Lascia un commento

venti − 4 =

Top