You are here
Home > Bellezza > Cosmesi > Cos’è la cosmesi naturale?

Cos’è la cosmesi naturale?

Cosmesi naturale come riconoscerla

Tendiamo spesso ad usare e soprattutto ad abusare di questo termine, contrapponendolo a tutto quanto è industriale e lavorato, o comunque sottoposto a un processo di lavorazione che ne altera le le caratteristiche naturali. In realtà il termine naturale indica un proprio campo semantico ben definito. Intanto con questa parola si intende la cosmesi a base naturale. Ovvero nella cosmesi naturale gli ingredienti derivano per l’appunto da estratti naturali, pertanto provengono da colture ecologiche, per cui non sono presenti pesticidi.

Cosmesi naturale e cosmesi eco-bio: quali le differenze?

I cosmetici eco-bio invece pur derivando sempre da materie prime vegetali, provengono dall’agricoltura biologica. Insomma si tratta di una cosmesi ecologica attenta all’ambiente, che non utilizza materie derivanti dal petrolio o da prodotti chimici di utilizzo industriale. Nella formulazione dei cosmetici bio vengono utilizzate solo sostanze estratte da vegetali, animali o minerali. La cosmesi ecobio è molto attenta anche alla salute dell’uomo e degli animali, in quanto i prodotti non vengono testati sugli animali.

Quando un prodotto si può definire naturale?

Perché un prodotto si definisca naturale deve contenere almeno il 10% di sostanze vegetali pure, a cui si aggiungono sostanze ottenute per trasformazione di sostanze vegetali. I prodotti biologici possono arrivare anche a una percentuale che supera il 70%. Per capire se un prodotto è naturale dobbiamo riferirci all’Inci, ovvero INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), che non è altro che la  nomenclatura internazionale degli ingredienti dei cosmetici, obbligatoria per legge a livello europeo. Insomma l’inci  contiene l’elenco degli ingredienti presenti in un prodotto.

I prodotti naturali in ogni caso non sono privi di di elementi di sintesi, quali ad esempio addensanti, emulsionanti, conservanti, additivi vari. Ad oggi non esiste una norma che obblighi l’indicazione della percentuale precisa degli ingredienti utilizzati, tuttavia gli elementi devono essere presenti in ordine decrescente di quantità, per cui vi saranno elencati prima quelli presenti in dose maggiori, generalmente l’acqua, e quindi gli altri a seguire.

Oltre a questi vi sono anche i principi attivi che possono agire per risolvere determinati problemi. Inoltre devono essere presenti delle certificazioni sulle etichette che ci garantiscono che si tratta di prodotti che sono realizzati nel rispetto dell’ambiente. I più noti sono i seguenti: ICEA, CCB, EcoCert. Più l’inci è breve con diciture in latino e maggiori sono le probabilità che si tratta di un prodotto naturale.

 

Lascia un commento

3 × uno =

Top